Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile qui.


Quando sono in viaggio, cerco di spremere in qualche informale jam session Articulate per rispondere alle domande veloci e offrire un suggerimento o due.

Per esempio, ho intenzione di essere a Baton Rouge, la prossima settimana. Sto facendo una sessione per la ASTD locale. Il giorno dopo, sono in giro per una sessione informale Articulate dove sono disponibile a rispondere alle domande. Quindi, se siete interessati, fatemelo sapere. Lo spazio è limitato quindi “primo arrivato, primo servito “.

Molte di queste jam sessions producono interessanti discussioni con alcuni suggerimenti e trucchi che non necessitano di un intero post blog. Così oggi, ho intenzione di condividere alcuni di questi, da un recente incontro.

Questa era una domanda interessante. In questo caso la persona non ha perdita di file. Invece stava muovendo le cose e ha rotto le connessioni. E ‘qualcosa che accade perché alcune persone hanno l’abitudine di spostare ed eliminare file.

Ho avuto un cliente che una volta ha cancellato tutti i suoi file, in quanto stava “ripulendo le cartelle.”
Le ho mostrato come ottenere lo stato iniziale andando a riprendere le cose nel cestino, ma lei aveva già svuotato. Ha detto, “Era pieno”.

Se sei una di quelle persone, ecco un consiglio: Non pasticciare con i file, specialmente una volta che il corso è stato pubblicato. Se il fruitore del corso è alla ricerca di un file che manca, il tuo corso non funzionerà.

Per mantenere le cose organizzate, io creo un processo coerente con cui si gestiscono le cartelle e le attività di elearning. Comincio con la cartella predefinita e in questo modo tutti i miei progetti sono strutturati allo stesso modo. Ho scritto un post su come organizzare e gestire i file del progetto. Questo può aiutare.

Lavorare con le applicazioni multimediali può rallentare il computer. Ciò è particolarmente vero quando si hanno un mucchio di immagini di grandi dimensioni nelle diapositive di PowerPoint. Scoprirete che le cose possono impantanarsi. Questo accade a me quando sto lavorando con immagini stock ad alta risoluzione.

Ecco una soluzione semplice: è possibile comprimere le immagini in PowerPoint. Quindi, se avete immagini ad alta risoluzione che sono difficili da lavorare, utilizzare la funzionalità di compressione di PowerPoint per renderle più piccoli.

Un’altra opzione è di iniziare con le immagini segnaposto. Invece di utilizzare le immagini ad alta risoluzione durante la produzione, utilizzare le versioni a bassa risoluzione per iniziare. Quando tutto è impostato, fate swap con le immagini a risoluzione più elevata.

La modifica di immagini in batch, non è poi così difficile. In realtà, molte delle applicazioni di editing di immagini hanno questo tipo di funzione. Se non ne avete uno, potete sempre scaricare Image Tuner. È gratis e rende il ridimensionamento e la conversione di immagini super facile. Ecco un veloce screencast per mostrarvi come funziona.

Un suggerimento bonus legato alla domanda precedente. Modificare la cartella immagini intera. Utilizza le immagini di risoluzione minore per la produzione. Poi, quando sei pronto per pubblicare, scambia le basse per le altre.

Questa è una buona domanda e dipende realmente dal vostro progetto. Quando vado in un posto come istockphotos, posso selezionare le immagini che scorrono ovunque da $ 1 a $ 30 o più. Per la maggior parte, scelgo le immagini $ 1-3. Non si ha realmente bisogno della più alta risoluzione per i vostri corsi elearning.

Mentre sono in materia, quando sono nei negozi di computer o di luoghi come a libri a metà prezzo, guardo nei bidoni sconto. A volte si possono trovare dischi con i font, clip art o immagini per pochi soldi. Si tratta di un acquisto utile. Ho anche trovato pepite nelle vecchie applicazioni grafiche. Esse vengono solitamente con alcuni tipi di carattere e immagini.

Non so se ho già condiviso questo prima, ma è qualcosa che ho condiviso in una recente conversazione.

E’ sempre facile da ricordare quello che stai facendo, quando il progetto e-learning è in corso. Ma rivisitare il progetto sei mesi dopo può essere una sfida per ricordare i piccoli passaggi che hai fatto qua e là.
Per questo è una buona idea mantenere alcune note nei progetti.

Di seguito sono riportati alcuni suggerimenti e una breve esercitazione.

* Note sulla diapositiva. Il luogo più ovvio per aggiungere delle note si trova nella zona note della diapositiva. Ma, naturalmente, molte persone utilizzano questa zona per la loro trascrizione del corso. In tal caso, le note di diapositiva non funzionano.
* Utilizzare i commenti della diapositiva. E’ un modo semplice per prendere appunti. E non si presentano quando si pubblica con gli strumenti di rapid e-learning.
* Aggiungere contenuti off-slide. Creare una casella di testo con le note o aggiungere immagini extra alla diapositiva. Ciò che non è necessario va spostato fuori dallo schermo. Queste cose non appaiono al momento della pubblicazione, ma sono sempre disponibili nel file di PowerPoint.
* Nascondere le note e roba extra. A partire da PowerPoint 2007, è possibile nascondere e visualizzare gli oggetti a schermo tramite il riquadro di selezione. Le cose che hai tenuto nascoste non saranno pubblicate. È anche possibile nascondere le diapositive. Ma io non lo faccio molto spesso perché a volte possono presentarsi problemi  una volta convertito il tutto in Flash.

Senza entrare in un mazzo troppo dettagliato, il nuovo formato .PPTX in PowerPoint è iniziato con il 2007. PowerPoint utilizza un formato di file basato su XML, quindi aggiunge la X al termine dell’estensione.

Se si desidera aprire PPTX, è possibile utilizzare i seguenti link:

È possibile salvare i file di PowerPoint 2007 in formato PPT così la gente può aprirli nelle versioni precedenti di PowerPoint. Ma è possibile incorrere in problemi con i file di PowerPoint, se si sta andando avanti e indietro tra le versioni. E’ qualcosa da tenere a mente quando si costruiscono corsi rapid elearning.

Ho creato la grafica di questo articolo in PowerPoint utilizzando alcune clipart. Le teste provengono da Style 109 e la scatola rettangolare è da Style 802. Di seguito è riportato un link al file di PowerPoint con le immagini. Saranno probabilmente degli ottimi call out o fumetti per le tue slide.

Per scaricare il file .ppt clicca qui

Ok, quindi ecco un suggerimento bonus basato su due dei suggerimenti di cui sopra.

Sarebbe bello avere un modo semplice per ottenere le immagini utilizzate in un file di PowerPoint senza aprirlo e guardando attraverso le diapositive. Ecco un modo per farlo.

*In primo luogo, funziona solo in PowerPoint 2007 o + con l’estensione di file .PPTX.
*Il file. PPTX è un file compresso. Si può decomprimere con un prodotto gratuito come 7zip.
Ho anche giocato cambiando l’estensione da .PPTX a .ZIP. Poi si può fare clic destro e selezionare “Estrai tutto” per decomprimere.
*Una volta che il file viene decompresso, tutte le immagini sono a vostra disposizione nella cartella ppt/media.
*Si noterà che il nome di ogni immagine è generico. Utilizza Image Tuner (che ho descritto in precedenza) per rinominare i file in modo che corrispondano al nome del progetto. A questo punto avete tutte le immagini del corso in una sola cartella con una struttura di denominazione comune.

Questo è un modo semplice per creare una collezione di immagini dai file PowerPoint e non c’è bisogno di aprire il file per trovarle. Ecco una breve dimostrazione di come fare ciò che ho descritto sopra.

Se avete ulteriori domande che desiderino una risposta nel blog, non esitate a contattarmi. Consiglio anche di fare un salto sui forum. Alcuni dei migliori suggerimenti e trucchi vengono da persone come voi che stanno facendo un lavoro vero e hanno capito come rendere il tutto tangibile.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...