1) Prima pianifica, poi costruisci
Prima di pensare a modi più o meno elaborati di presentare il contenuto ai tuoi studenti, chiediti perché stanno frequentando un corso. Devi conoscere i tuoi studenti ed i loro obiettivi, e la tecnologia non sostituisce l’apprendimento, lo supporta.

2) Semplifica e rimpicciolisci
Quello della sintesi è un dono prezioso, che non tutti hanno. Se non ce l’hai, cerca di farlo diventare la tua arte. Più piccoli sono i blocchi di contenuti che presenti, maggiori sono le possibilità che gli studenti ricevano il messaggio che vuoi trasmettere loro. Riempire i learning object di contenuti di tutti i tipi ti servirà magari a dimostrare la tua flessibilità come sviluppatore, ma non la tua abilità di comunicatore.

3)      Multimediale si, ma al momento giusto
Usa gli elementi multimediali (audio, video, foto, etc.)  con il corretto dosaggio, perché il loro scopo è di aiutare l’apprendimento e la memoria, non distrarre.

4)      Mantieni il contesto
Soprattutto quando la formazione è indirizzata all’ambito professionale, cerca di replicare il contesto lavorativo degli studenti. Per fare ciò puoi fare uso di audio, scenari, immagini, simulazioni, esempi .

5)      Esplicita il contesto
Spiega agli studenti cosa stanno facendo, per quanto tempo lo faranno e quali sono i loro obiettivi. Fagli sapere se i loro movimenti e risultati all’interno del corso saranno monitorati o meno (se non lo sono, tutto sommato puoi farne a meno).

6)      Crea emozione
Sfrutta il grande potere dato dall’arte di saper raccontare una storia (Storytelling) per catturare l’attenzione degli studenti. Usa argomenti che possano suscitare in loro delle emozioni (e quindi delle reazioni). Se hai emozione e attenzione crei apprendimento.

7)      Usa la realtà
Non c’è niente di più efficace della simulazione di una situazione reale. Agli studenti piace vedere come potranno applicare ciò che stanno imparando in modo pratico.

8)      Falli interagire (con il corso)
Crea un percorso dinamico, dove gli studenti possono vivere un’esperienza formativa da protagonisti. I tempi dei corsi clicca e leggi sono finiti, l’apprendimento deve essere progettato e costruito per apparire stimolante agli occhi di chi lo segue.

9)      Falli interagire (tra loro)
Fai interagire gli studenti tra di loro e crea un caso di cui far parlare. Puoi usare strumenti più collaudati come chat o forum, oppure sperimentare e agganciare il tutto ad un Social Network

10)   Elimina il superfluo
I corsi spesso sono pieni di materiale di contorno che serve solo a creare più confusione che apprendimento. Snelliscilo da tutto quello che non è davvero utile, che non è ciò che i tuoi studenti si aspettano di imparare.

 

Questo post trae spunto da tre altre classifiche del genere:
upside learning
clive shepherd

cath ellis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...