.

Gli screenshot e l’e-learning vanno di pari passo. Li uso un sacco per i video tutorial software per esempio. Li uso quasi quotidianamente anche per le revisioni sui progetti. E’ facile creare uno screenshot ed aggiungere qualche nota. Li uso anche per memorizzare qualche idea che mi è piaciuta e che potrei riutilizzare in un altro corso e-learning in futuro.

Se fai una ricerca puoi vedere che ci sono decine di prodotti sul mercato che sti permettono di effettuare degli screenshot, sia gratuiti che a pagamento. Quelli gratuiti sono un mezzo rischio, un po’ perché hanno un aspetto vecchio, un po’ perché portano con sé il rischio dei malware. Di norma, in questi casi, preferisco un prodotto a pagamento, anche perché questo genere di software costa molto poco. Ma se tu non hai a disposizione dei soldi da spendere, e non vuoi nemmeno scaricare un prodotto rischioso?

La cosa buona è che se hai bisogno di fare degli screenshot, hai già gli strumenti per occupartene. Ecco tre modi semplici..

Il fascino del vintage
Anni fa quando ti serviva uno screenshot premevi il bottone PRINT SCREEN (o STAMP). Questo comando faceva uno snap del tuo schermo e lo caricava sulla tua clipboard. Poi ti bastava incollare in qualche software come Paint e fare le tue modifiche. Questa funzione lavora bene anche oggi.

  • Print Screen (o Stamp): cattura l’intero desktop e carica le immagini sulla clipboard. Incolla poi l’immagine in una diversa applicazione per fare editing
  • ALT+ Print Screen (o Stamp): cattura la finestra attiva

Puoi trovare maggiori informazioni qui

Lo Snipping Tool (strumento di cattura) di Windows
A partire da Windows Vista questo strumento è integrato nel sistema operativo e si trova nella cartella accessori.

Con lo Snipping tool puoi catturare forme libere, rettangoli, finestre, o l’intero schermo. Dopo aver ritagliato una parte dello schermo puoi evidenziarla ed annotare l’immagine. Quando hai finito, ti basta salvarla nel tuo formato preferito o desiderato.

Puoi trovare maggiori informazioni qui

Microsoft PowerPoint 2010
Microsoft ha inserito in PowerPoint 2010 una funzione per effettuare catture dello schermo in modo veloce. Puoi cattuare uno shot di ogni finestra o di qualsiasi cosa sul tuo desktop. Ciò risulta molto utile ad esempio per le simulazioni software. Fai una serie di screenshot, posizionali sulle slide, e poi aggiungi ipertesti per simulare il funzionamento di un software.

Un altro dei benefici che viene dall’usare PowerPoint è che puoi salvare ogni screen come una singola immagine. E poi grazie agli strumenti di editing grafici presenti in PPT, creare delle immagini customizzate è davvero semplicissimo.

Inoltre, anche Articulate Storyline ha una funzione per fare screenshot.

Una valida alternativa è rappresentata anche da Snagit.

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile
qui

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...