Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile qui

PowerPoint è stato concepito come uno strumento per creare presentazioni. Anche se l’applicativo è versatile e ottimo per l’e-learning, molte persone sono restie ad andare oltre il look di PowerPoint. Questo perchè le sue features sono progettate per incoraggiare l’uso dei template.

La chiave consiste nell’imparare a vedere queste funzionalità da una prospettiva diversa. Quando sei in grado di farlo, ottieni più valore dalla tua applicazione.

Si tratta solo di strumenti che costruiscono multimedia
I fornitori progettano software con determinate funzionalità. Ma se puoi fare un passo indietro da come il venditore vede il prodotto e da come ne presentano le caratteristiche, imparerai a ottenere più valore dagli strumenti.

Fondamentalmente i software creano contenuti multimediali senza badare a come sono progettati. Il punto è cercare di capire cosa possono produrre, e poi immaginare modi diversi per usarli. Questo aiuta ad ottenere maggior valore dai tuoi applicativi.

Per esempio, con una applicazione come Quizmaker sei indirizzato verso la creazione di quiz, questo perchè il software è stato progettato per questo. Di conseguenza se vuoi creare un quiz, usi Quizmaker. Ma se vuoi creare dell’elearning “normale”, usi altro.

Comunque, se esci fuori dalla struttura a quiz, puoi vedere che puoi fare molte altre cose, come creare scenari interattivi e con il branching. PowerPoint ha una versatilità simile, e ne ho parlato spesso nel blog. Uso PowerPoint per fare editing grafico, creare illustrazioni, video e filmati flash.

La chiave è cercare di capire gli strumenti che hai e cosa farne. Ed ecco dove ti viene in soccorso la elearning community. Gli utenti sono gli unici che si inventano i modi di utilizzare i software in modo nuovo. Qui ci sono un po’ di esempi di come in passato io abbia usato i software in modo diverso.


Usa la tua applicazione per creare quiz per creare scenari interattivi
Ho creato questo esempio ad una conferenza dove ho mostrato come è facile usare il tuo strumento per creare quiz in una applicazione per creare scenari. Ho preso alcune immagini che avevo con me e ho generato lo script al volo. Ho anche fatto tutte le voci (anche le donne) Quindi non prestare attenzione al contenuto, ma guarda esclusivamente a come ho usato gli strumenti per disegnare un piccolo scenario elearning.

Clicca qui per vedere lo scenario nuovo manager

Jeanette ha creato l’esempio sotto. In questo caso lei esplora il processo di coaching di un impiegato. Stessa cosa di sopra, ha usato gli elementi multimediali del quiz e le caratteristiche del branching per creare uno scenario interattivo.

Clicca qui per vedere lo scenario sul coaching di un impiegato

Tornando indietro al punto principale, l’applicativo per creare quiz è pensato per i quiz. Ma quando cambi la tua percezione e pensi meno al quiz e di più alle caratteristiche e all’output che hai a disposizione grazie a uno strumento per la creazione di contenuti multimediali, puoi fare di più che semplici quiz. In un certo senso, è come se avessi un software del tutto nuovo.

In entrambi gli esempi di cui sopra, abbiamo usato le “blank slide” per la maggior parte del contenuto, e aggiunto una domanda a risposta multipla per creare il branching. Per uscire fuori dallo schema “box del quiz”, passa alla modalità slide view e potrai fare apparire il tutto come vuoi.
Usa PowerPoint per creare filmati Flash e illustrazioni
In un post precedente ho detto che gli strumenti che ti consentono di convertire da PowerPoint a Flash trasformano le tue slide in filmati Flash. Quindi qualsiasi animazione, testo, narrazione tu abbia sulla slide diventa parte di un filmato Flash, che puoi esportare ed utilizzare ovunque. Diamo un’occhiata a come si potrebbe procedere.

Engage è veramente facile da usare. Tutto ciò che hai da fare è copiare ed incollare il tuo contenuto in un form e pubblicare. L’output appare magnifico e le persone che non sanno quanto sia facile fare queste cose pensano che tu sia una rockstar!!

Una sfida con la produzione basata sui template è che i form creano costrizioni, ad esempio su come le cose sono posizionate sullo schermo. Ciò che desidero è la libertà di PowerPoint in modo che io posso creare il look che io voglio. Ma allo stesso modo voglio la facilità di creazione che mi offre uno strumento come Engage.

La cosa bella è che puoi ottenere il massimo da tutti e due i mondi. La maggior parte degli strumenti basati sui template possono importare file Flash. E gli strumenti che trasformano PowerPoint in Flash li creano. E’ come aggiungere burro d’arachidi alla cioccolata. Da soli sono buoni, ma insieme sono fantastici.

Quindi invece di limitare il tuo uso di PowerPoint alla sola costruzione di corsi, usalo per creare file flash che possono essere utilizzati in altre applicazioni.

Nell’esempio che segue ho creato due tab. Il primo usa il form in dotazione con il software, il secondo è composto da un filmato Flash generato in PowerPoint. Come puoi vedere, usare PowerPoint per creare contenuti apre le porte alle animazioni e layout customizzati che potresti non avere tra i template.

Clicca qui per vedere la demo di PowerPoint per Flash

Nel prossimo esempio ho esteso i miei strumenti per il rapid elearning in due modi. Nella demo sotto, ho usato PowerPoint per creare una immagine template per piccoli knowledge check. Poi ho esportato la slide come immagine .PNG e l’ho inserita nell’interazione Labeled Graphic di Engage.

Ora invece di usare le label come un sistema per mostrare le caratteristiche dei prodotti (così come il tool è stato pensato) posso usare le label come scelte cliccabili per creare veloci knowledge check. E dato che ho costruito il tutto in PowerPoint mi bastano pochi minuti per apportare modifiche.

Clicca qui per vedere la demo


Connettiti con gli utenti per imparare questo tipo di trucchi
Ricorda, i produttori disegnano le applicazioni ma sono gli utenti che inventano i modi di usarle. Per ottenere il massimo dai tuoi tools hai bisogno di entrare in contatto con altri utenti che li usano.

Ci sono molti altri suggerimenti come questi che abbiamo visto. La chiave consiste nel pensare ai tuoi strumenti da una diversa prospettiva. Non limitarti al modo in cui sono stati progettati o pubblicizzati. Invece, guarda a loro come strumenti che creano file multimediali.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...