Adattare i Corsi E-Learning ai Diversi Tipi di Studenti

Molti corsi elearning vengono realizzati in una “taglia unica”: un corso costruito in modo che tutti lo ricevano alla stessa maniera. Definisco queste situazioni come un “elearning gulag” dove non c’è molta libertà per gli allievi e dove c’è poca preoccupazione per la loro esperienza.

online-training-learners-1

Chi sono i tuoi allievi?
Indipendentemente da come progetti i tuoi corsi elearning, è importante capire i tuoi allievi, i loro bisogni, e cosa li motiva. In questo articolo vi parlerò di differenti tipologie di allievi e di come realizzare una formazione che incontri i loro bisogni.

online-training-learners-2

  • Dritti al punto: questi allievi hanno le idee chiare sugli argomenti che il corso tratta. Non sono interessati ad un mucchio di storie piene di aneddoti o casi studio. Si trovano meglio con una lista di informazioni, che ha un impatto immediato su di loro e quello che devono fare.
  • Curiosi: questi allievi vengono motivati dalle cose nuove; sono interessati dal materiale e da cosa c’è nel corso. Vogliono l’opportunità di testare le loro idee e vedere cosa accade.
  • Obbligati: questi allievi iniziano il corso annoiati e non motivati perchè il corso è irrilevante per il loro lavoro; tuttavia esso è obbligatorio. Navigano attraverso il corso cercando il bottone “pagina successiva” e aspettando il quiz finale.
  • Esperti: questi allievi hanno già tutte le competenze contenute nel corso. Sono interessati alle cose nuove e a come possono cambiare quello che già fanno. Non vogliono perdere tempo studiando quello che già conoscono.
  • Scettici: questi allievi sono spaventati dal cambiamento. Sanno quello che già conoscono e quello che stanno per affrontare non è sempre certo. Loro accettano la formazione ma hanno bisogno di un modo sicuro per imparare, ed al loro ritmo.
  • Multitasker: questi allievi sono un effetto collaterale della facilità di accesso alle informazioni di Internet. A loro piacciono molte informazioni, tendono a passare da un argomento all’altro, e non hanno la pazienza di affrontare le attività impegnative.

Mentre noi realizziamo un solo corso, la realtà è che esso sarà somministrato ad un pubblico che non è omogeneo. Gli allievi provengono da differenti background, livelli di motivazione, abilità ed esperienze. Realizzare un’ottima esperienza di formazione a queste condizioni è un po’ una sfida.

Come un singolo corso può soddisfare molti allievi
Tuttavia, i corsi elearning offrono la possibilità di essere flessibili. La chiave è costruire una formazione che incontra le necessità di molti allievi, e di seguito vi do alcuni consigli pratici:

  • Lascia testare gli allievi. Se l’obiettivo è che una persona può dimostrare di aver compreso il contenuto, allora dagli l’opportunità di farlo in prima linea. Se passerà il test, avrà dimostrato di aver appreso qualcosa e sarà pronto per tornare al lavoro. Se invece non riesce a superare il test, allora sarà consapevole delle sue lacune e preparato ad imparare.

adaptive-path

  • Crea percorsi di apprendimento adattivi per dare spazio ai differenti bisogni dei tuoi allievi. Crea percorsi distinti che permettano agli studenti di scegliere cosa imparare e cosa no. Crea un tour personalizzato basato sui loro veri bisogni di apprendimento. In pratica, la persona con più esperienza non ha bisogno dello stesso corso di una principiante.
  • Realizza il corso online con uno scenario pertinente e lascia che l’allievo prenda molte decisioni.

custom-learning-experience

  • Crea piccoli moduli di formazione. Invece di creare corsi lunghi, suddividi il contenuto in piccoli e più accettabili “coursels” (corsi a pezzetti). È un ottimo modo per far sembrare la formazione più veloce, ed è facile impacchettare le informazioni in moduli più piccoli. Questo metodo soddisfa anche le necessità di quelli che vogliono un accesso veloce ai contenuti “just-in-time”.
  • Crea esperienze di formazione personalizzate, anche dentro lo stesso corso. Avrai bisogno di andare oltre l’elenco puntato, lasciare libera la navigazione e dare agli allievi più autonomia.

La prossima volta che costruirai un corso, considera che a frequentarlo saranno persone differenti, poi pensa a come puoi aiutare gli studenti ad incontrare i loro bisogni.

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.

Il post originale è disponibile qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top