2. Chi fa parte della catena produttiva?


Abbiamo visto cosa è un Learning object e quali sono le fasi produttive di un corso e-learning.

Ma chi c’è dietro tutto questo lavoro?

Per prima cosa è bene distinguere tra fasi principali nella catena produttiva:
1) progettazione
2) produzione
3) erogazione

E’ chiaro che ognuna di queste fasi influisce in maniera considerevole sull’altra, ne è direttamente collegata e talvolta ne è direttamente dipendente. La fase di produzione ad esempio, non può avere luogo prima della progettazione.

PROGETTAZIONE

Le figure principali all’interno della fase di progettazione sono due: Project manager e Instructional designer.
Le due figure possono anche coincidere con la stessa persona, pur avendo ruoli differenti.

Il Project manager incontra la committente, e da questo briefing delinea le necessità della stessa, curando l’organizzazione del modello didattico. Tra i suoi compiti poi, l’assegnazione dei ruoli allo staff produttivo e il monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi. E’ importante che il Project manager abbia una conoscenza approfondita dei prodotti e dei servizi forniti e delle risorse umane a sua disposizione, oltre a possedere una adeguata proprietà di linguaggio scientifico.

L’Instructional designer gioca un ruolo altrettanto fondamentale, essendo incaricato di generare le strategie formative più efficaci, cucendo il corso addosso alla committente come fosse un vestito sartoriale. Ha il compito di definire la struttura del percorso formativo e le tipologie di Learning object più indicate per la diffusione di un contenuto didattico, basandosi sulle reali esigenze degli studenti e con lo scopo di portarli al raggiungimento di un obiettivo.

PRODUZIONE

La fase di produzione prevede almeno uno SME, un Editor e un Multimedia developer.
Lo SME (Subject Matter Expert) è identificabile con un esperto dei contenuti da trasformare in e-learning. La sua conoscenza costituisce le fondamenta sulle quali verrà costruito il corso, ed è importante che collabori a stretto contatto con l’Instructional designer prima, e con il team di sviluppo poi.  Effettivamente questa figura può rientrare anche nel campo della progettazione, dato che l’Instructional designer deve interfacciarsi con gli SME per poter individuare al meglio le strategie didattiche.
Il team di sviluppo avrà dunque il compito di tradurre in pratica la conoscenza degli SME in un percorso formativo multimediale. A tal proposito, l’Editor ha il compito di generare uno script e uno storyboard che rielabori i contenuti forniti dagli esperti nella materia oggetto del corso. Questa figura può coincidere con quella dell’Instructional designer.
I Multimedia developer sono i “manovali” che raccolgono tutte le informazioni finora prodotte e, seguendo le istruzioni dell’Instrucional designer, costruiscono i learning object. Sono esperti nell’utilizzo di software abili alla creazione dei contenuti (come Adobe Captivate o Microsoft PowerPoint), sono esperti di cattura e montaggio audio e video, sono programmatori Adobe Flash, sono esperti HTML. Spesso i Multimedia developer hanno anche il compito di verificare, al termine del lavoro, che il prodotto non presenti bug o problemi. Questa fase è detta Publishing e Testing.

EROGAZIONE

Ultima, ma non per questo meno importante, è la fase di erogazione. Qui ci limiteremo a discutere della figure tecniche, come System administrator, e docenti o tutor.
Una volta completato il corso, questo ha bisogno di un ambiente su cui girare, e dove sia possibile monitorare gli studenti, mettersi in contatto con loro, dotarli di strumenti utili alla fruizione delle azioni formative. La piattaforma con i suoi tools è solitamente gestita da un System administrator, che controlla anche gli accessi e la produzione della reportistica. Tra i suoi compiti, anche la creazione e la gestione delle community interne alla piattaforma (qualora questa non sia gestita dalla committente).

Docenti o tutor hanno il compito di monitorare l’erogazione del percorso formativo, di motivare l’aula virtuale all’apprendimento, e di fornire supporto sul piano degli argomenti trattati. Possono anche supportare l’utente nella pianificazione delle diverse attività legate all’azione formativa, e lasciare feedback.

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top