Passiamo ore a costruire corsi che sembrano grandiosi e ricchi di elementi interattivi, ma spesso ci mancano le componenti chiave che dovrebbero avere tutti i corsi efficaci, ed è quella che ci permette di attingere alla motivazione dello studente.

Quando realizzi del contenuto formativo in un contesto significativo, non solo attingi alla motivazione dello studente ma hai la possibilità di sviluppare un corso con interattività veramente utile allo studente.

Quando si costruiscono corsi, è necessario prima rispondere a tre domande, immedesimandosi nello studente.

Perché sto seguendo questo corso?

I buoni corsi elearning iniziano con obiettivi di apprendimento solidi e attuabili. Lo scopo è aiutare lo studente a vedere il valore del contenuto che sta studiando. Certo, puoi iniziare con un elenco puntato che introduca gli argomenti che impareranno, ma quello che vuoi davvero è convincerli che questo corso ha un valore. E una volta compreso il valore, i discenti saranno più motivati. La motivazione dello studente è alla base di un’ottima esperienza di apprendimento.

Cosa dovrei fare con tutti questi contenuti?

Ci sono tre parti principali della costruzione di un corso elearning:

  • Quali contenuti devono essere presenti nel corso?
  • Come si presenta il corso?
  • Cosa fa lo studente?

Non solo il corso richiede obiettivi, ma richiede anche chiarezza circa all’azione richiesta per utilizzare il contenuto. Cosa ci farà il discente con le nuove informazioni apprese? 

Non basta solo spingere i contenuti verso il discente, ma è importante aiutarlo a capire cosa fare con tutte queste nuove informazioni, creando delle opportunità di applicare, magari con delle interazioni, quello che ha appena imparato. Solo in questo modo il discente potrà migliorare le sue prestazioni lavorative.

Come faccio a capire se ho veramente imparato?

Se non riesci a rispondere alle domande precedenti mentre sviluppi, allora il tuo discente non avrà nessuno stimolo a seguire il corso e l’unico incentivo sarà di fare clic sul tasto avanti per arrivare al quiz finale e tornare al lavoro.

I quiz vanno bene per semplici valutazioni, ma misurano davvero la comprensione del contenuto e la capacità di usarlo nella vita reale?

In definitiva, il corso imita le esperienze e le aspettative del mondo reale. In quell’ambiente, lo studente apprende contenuti significativi e li mette in pratica usandoli in un modo da dimostrare la comprensione. È così che interiorizza davvero l’informazione.

È facile creare corsi con tanti contenuti importanti con dei quiz alla fine.
Tuttavia, se vogliamo che il corso sia efficace, dobbiamo coinvolgere lo studente e creare esperienze di apprendimento significative. E ciò inizia rispondendo alle tre domande precedenti.

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.

Il post originale è disponibile qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...