Ci si trova spesso a creare un singolo corso e-learning per soddisfare le esigenze di più fruitori.
Questo causa possibili difficoltà al processo di apprendimento.
Capiamo perché e cosa fare per ovviare a tali problemi.

Una comunicazione efficace implica una comprensione comune

Quando comunichiamo usiamo spesso delle parole il cui significato non risulta unico per tutti.
Una parola come e-learning, ad esempio, può essere confusa.
Innanzitutto, non abbiamo nemmeno un accordo su come si scrive.
È e-learning, elearning o e-learning?

Nel nostro mondo, l’e-learning implica la creazione di corsi online mediante l’utilizzo di Articulate 360. Per altri, invece rappresenta qualsiasi contenuto di apprendimento in formato digitale.
Pertanto, un PDF è e-learning tanto quanto un corso creato in Storyline.

effective communication and common understanding

La cosa si complica quando facciamo riferimento a contesti diversi.
La versione aziendale dell’e-learning è infatti molto diversa da quella che ritroviamo nell’istruzione superiore o al livello K-12.
Per tali ragioni per utilizzare le parole in maniera adeguata e rendere la comunicazione efficace è importante aver chiaro il contesto di utilizzo.

Esperienze e competenze hanno impatto su una comunicazione efficace

Un corso elearning non può essere adatto a tutti.
Questo perché ciascuno di noi ha una propria visione del mondo, una propria cultura ed etnia e possiede esperienze personali e professionali (che addirittura potrebbero essere in conflitto con il contenuto del corso) diverse. Ad influire sono anche le differenti competenze, infatti per un individuo un corso potrebbe essere troppo facile mentre per l’altro troppo difficile.

effective communication and skill level
Ovviamente questi aspetti non possono essere controllati.
Tuttavia, ci sono alcuni elementi che in fase di progettazione di un corso possono aiutare.
Ad esempio, effettuare una pre-valutazione aiuta a definire il livello di preparazione di un individuo. Questo è importante per capire da dove partire per creare un corso che si adatti alle diverse esigenze di ciascuno.

La motivazione personale influisce sulla comunicazione efficace

Molti corsi e-learning risultano inutili perché tendono ad essere discariche di informazioni noiose e paralizzanti.
Quando ci si trova dinanzi ad un corso e-learning è importante il livello di motivazione che spinge ciascun individuo a fruire dei diversi contenuti.
Sono diversi i fattori che stimolano gli individui, molti non possono essere controllati mentre ci sono una serie di azioni che possiamo fare per motivare.

effective communication and personal motivation
Se il corso è pertinente, significativo e si adatta alle esigenze del fruitore, la motivazione personale  aumenta. Nessuno si lamenta quando impara qualcosa.

Molti corsi sono eccessivamente focalizzati sul contenuto e non sull’applicazione.
Per costruire un corso è quindi fondamentale concentrarsi su ciò che la persona deve fare.
Anche il coinvolgimento interattivo è importante.
Convincere a compiere azioni sullo schermo per accedere al corso e soprattutto, far interagire con il contenuto sono due attività decisionali simili a quelle che gli individui farebbero nel mondo reale.
Le persone sono eterogenee e arrivano al contenuto dell’e-learning con esperienze, livelli di abilità e atteggiamenti diversi.
Una comunicazione efficace nel processo di creazione di un corso elearning si basa sulla comprensione di questo e sull’applicazione delle giuste strategie.

Quali sono alcune delle sfide che ti si presentano durante lo sviluppo di un corso e come comunichi il contenuto a coloro che seguono i corsi elearning?

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.

Il post originale è disponibile qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...