Crea un Template E-Learning che Funziona

 

I template sono utili che perché ti forniscono struttura unita al design per i tuoi corsi elearning. Ma molte volte sono così rigidi che invece di favorire la progettazione, la inibiscono.

Oggi vedremo alcuni modi utili alla costruzione di un template per corsi elearning. Template che al tempo stesso vi lasceranno in grado di creare un corso flessibile e che incontri le vostre esigenze.

Cos’hanno in Comune i Libri ed i Corsi E-Learning?
Vai in una libreria, e vedrai migliaia di libri. Si discostano per la copertina e per gli argomenti che trattano Ma la maggior parte di essi ha una struttura similare. Hanno una copertina, un titolo, un sommario, i capitoli, l’indice, etc.

Quindi mentre gli argomenti dei libri possono differire, le strutture sono molto somiglianti. E lo stesso si può dire per i corsi elearning.

Identifica la Struttura Portante di un Corso E-learning
I corsi elearning possono apparire diversi e coprire diverse materie, ma la maggior parte hanno la stessa struttura. Hanno un titolo, menu, istruzioni, obiettivi, contenuti, test, bottone per uscire, etc.

Pensa al corso come se fosse un sandwich. Ci sono la parte superiore (benvenuto) e quella inferiore (uscita), ed tanta roba in mezzo.

Dal momento che la struttura della maggior parte dei corsi è similare, crea un template per corsi elearning che riprenda una struttura comune. Inserisci tutte le parti fondamentali del corso. Non preoccuparti dei dettagli, in questo momento non sono importanti.

Il punto principale consiste nell’identificare le parti principali di un corso elearning. In questo momento ti serve un buon punto di partenza che ti aiuterà e ti guiderà nella costruzione del corso.

Crea il Modello di un Template Elearning
Una volta definita la struttura generica, puoi creare un template di partenza.

Quando sei pronto per costruire il corso, prendi il tuo template generico. Non sforzarti di riempire subito tutte le slide. E’ uno degli errori più comuni. Cerca invece di usarle come guida per la costruzione del corso.

Ecco come interpretare le slide con i placeholder:

  • Ti aiutano a non dimenticarti una parte importante del corso. Spesso i corsi vengono progettati e poi durante la fase di test vengono aggiunte delle schermate, come quelle con le istruzioni. Con il template master, sai che devi inserirle prima
  • La progettazione del corso è produttiva quando ti distacchi dai contenuti pre esistenti, di partenza. Il template generico ti aiuta a farlo. Molte volte lavoriamo partendo da materiale fornitoci dai clienti, che andava bene per le aule, e ci lasciamo influenzare. Partire da una schermata bianca ti aiuta a riflettere meglio
  • I placeholder ti aiutano a pensare attraverso la user experience. Molti corsi elearning ruotano intorno alle informazioni. E’ facile quindi essere catturati dal modo in cui presentare le stesse. Ma spesso ci scordiamo di pensare al corso come se fossimo gli studenti. Creando un template generico, parti da una struttura solida per i tuoi contenuti, e puoi immaginare il modo in cui questi saranno combinati, ed utilizzati dagli utenti. Un buon esempio è: cosa succede alla fine del corso? Cosa deve fare l’utente? Un template master porta queste domande alla luce.

Pensando alle parti principali di un corso, costruirai un buon template master. I template ti daranno la giusta struttura e ti daranno la certezza di non dimenticare niente di importante. Inoltre ti daranno flessibilità.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile
qui

 

 

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top