Due modi per costruire un portfolio e-learning

Due modi per costruire un portfolio e-learning

The Rapid Elearning Blog

E-learning Portfolio

Vuoi creare un portfolio elearning, ma non sai da dove cominciare?

Fondamentalmente, il portfolio di lavoro dà rappresentazione delle tue capacità e competenze. Per alcune persone, il portfolio è il curriculum e lo realizzano per condividere ciò che sanno, mentre per altri, il portfolio mostra i loro progetti come parte di un percorso che deve essere documentato.

Durante la pianificazione iniziale, decidi se desideri che il portfolio sia statico (solo con manutenzione e aggiornamenti occasionali) o ne vuoi uno più dinamico e in continuo aggiornamento.

Portfolio elearning statico

Per un portfolio statico, l’obiettivo principale è mostrare il meglio di ciò che puoi fare. È il tuo biglietto da visita che non deve essere costantemente aggiornato, basterà farlo una o due volte all’anno.

Ecco alcune considerazioni per la creazione di un portfolio statico.

  • Rappresenta diverse abilità. Identifica alcuni tipi di corsi come scenari interattivi, formazione sulla conformità, simulazioni software, ecc.
  • Presenta i progetti in un quadro coerente: qual era l’obiettivo? Che ruolo hai avuto? Cosa hai costruito? Qual è stato il risultato?
  • Che sia semplice. Non è necessario mostrare l’intero corso. Mostra slide o parti di un modulo (per esempio solo le parti interattive). Potresti fare un breve video trailer di 30 secondi del corso con un tuo commento. Il video trailer è un modo efficace per aggirare le restrizioni di uso di un corso reale quando il contenuto è protetto da copyright e non puoi condividerlo.

Portfolio elearning dinamico

Per un portfolio dinamico l’obiettivo principale è mostrare le cose che sai fare come se stessi realizzando una crescita continua. Esso mette in evidenza le tue abilità in evoluzione. Molte persone mostrano progetti, condividono file e discutono di ciò che hanno imparato sui progetti.

  • Realizza un programma gestibile. La maggior parte delle persone inizia in modo aggressivo e poi piano piano la creatività si esaurisce. Di conseguenza il portfolio non va da nessuna parte. Poiché non stai gestendo un sito di notizie, in cui devi pubblicare post tutti i giorni, inizia lentamente e sii coerente.
  • Impegnati in un processo di produzione. Quello che tende ad essere più difficile è produrre nuove idee. Ecco perché mi piacciono le sfide settimanali della E-learning community come modo per gestire il portfolio. Impegnati a fare almeno una sfida al mese. Questo ti darà qualcosa da progettare e mostrare nel tuo portfolio e diventerà una routine.
  • Condividi il tuo apprendimento. Mostra i contenuti che hai costruito e poi scrivi ciò che hai imparato. Non è necessario che siano pensieri profondi o con dettagli esaurienti. Ad esempio, potresti scrivere: “in questo esempio, volevo giocare con alcune idee sulle animazioni…”
  • Diventa l’esperto. Condividi i tuoi file sorgente e fai tutorial veloci. Leggi un libro del settore o un post sul blog e scrivi i tuoi pensieri.

Sia che tu crei un portfolio perché alla ricerca di un nuovo lavoro o che tu stia documentando la tua crescita professionale, tenere aggiornato il portfolio è una buona pratica.

Hai un portfolio? Se è così, sentiti libero di condividerlo in un link e condividere i tuoi pensieri.

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann su “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile qui.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top