I “pro” ed i “contro” dei social media per l’E-Learning – Seconda Parte

 

I social media sono quello che noi facciamo di essi. Principalmente essi offrono del valore e una serie di modi per avere successo. Ne abbiamo discusso nel post precedente dove parlavamo dei vantaggi dei social media. Oggi vedremo gli svantaggi dei social media e il potenziale impatto che hanno su di noi, sul nostro lavoro e la nostra industria.

social-media-cons-2
I contro dei Social Media: troppi contenuti
Ho questa abitudine di leggere le mie news feed dal tablet, e di solito lo faccio la sera. Ho un processo strano: per i contenuti che mi piacciono, inserisco un tag per una lettura successiva, invece quelli che secondo me sono veramente importanti li invio via email a me stesso per fare in modo di approfondirne la lettura quando sarò alla mia scrivania. Ma non lo faccio mai perché alla fine sono sempre occupato con cose più importanti.

Alla fine la mia casella di posta si riempie con un sacco di quei link “importanti”, per cui per pulire la mia casella di posta, ho creato un filtro per mettere tutti i link inviati via email in un’unica cartella. L’altro giorno ho guardato tutti i contenuti importanti che ho salvato nel corso degli ultimi anni. Ho quasi 11.000 collegamenti che non ho ancora letto (anche se erano veramente importanti). Si tratta di circa 916 ore di lettura.

full-inbox-social-media

Ecco il punto: le connessioni social media offrono un sacco di buoni contenuti, ma ce ne sono tantissimi! È come stare in piedi su di una roccia nel mezzo di un fiume. Nella migliore delle ipotesi, si può mettere una rete per acchiappare qualcosa, ma il fiume continua a scorrere. E così sono i contenuti dei social media, semplicemente continuano ad arrivare con tutti i loro avvisi e segnali acustici e notifiche costanti.

Questo flusso di contenuto non è solo fonte di distrazione ma può anche causare una certa ansia, come vedere il mondo scivolare oltre voi, ed è una sensazione che ho provato su me stesso. Ci sono molti giorni in cui mi sento come se fossi fuori dal giro e perdessi il contatto con quello che sta succedendo nel nostro settore: mi stavo abituando a SCORM e ora ho bisogno di conoscere xAPI. Dai!

Come trasformare questo problema in una cosa positiva:

  • Trova una soluzione unica per la gestione dei contenuti che ti piacciono. Ci sono tutti i tipi di strumenti come Pocket, Feedly, Flipboard, Diigo, Evernote, OneNote, e anche il browser tramite add-ons.
  • Imposta un tempo specifico per rivedere il contenuto importante. E poi fermati lì. Non preoccuparti di perdere nulla. Non è poi così importante come pensi.

Che cosa usi per gestire il contenuto dal flusso di mezzi di comunicazione social? Hai un modo per rimanere al passo con ciò che ti interessa di più?

I contro dei Social Media: dov’è il sociale?
La condivisione sui principali social network è preziosa, ma è davvero sociale?

Anche se inizia con la parola social, non sembra essere molto sociale. Infatti sembra più come se fossimo dei condotti per spingere i contenuti verso i nostri collegamenti. Senza contare che un sacco di contenuti sono manipolati dagli inserzionisti, dai team di marketing e dai servizi di social media.

Mentre i social media danno a tutti una voce, mi chiedo quanto vero dialogo ci sia effettivamente. Non sembra forse come se ognuno di noi si trovasse a turno a parlare da un pulpito?

social-media-cons-1

I social media e dispositivi mobile che usiamo per consultarli stanno cambiando il modo in cui interagiamo fra di noi. Ecco un interessante articolo su come i social media rendono le persone meno sociali ed un interessante e provocatoria galleria fotografica di Eric Pinkersgill dove vengono rimossi tutti i dispositivi mobile dai soggetti immortalati. Tutto questo ci fa pensare a come oggigiorno rimaniamo connessi.

Come trasformare questo problema in una cosa positiva:

  • Oltre a spingere contenuti, connettiti veramente con una persona. Utilizza i social media per costruire relazioni. Chiedi o rispondi a domande. Partecipa a una di quelle chat dei social media.
  • Trova il tempo per staccare la spina. Non fa male allontanarsi per un po’.

I contro dei Social Media: attenzione alla vita professionale
Ci sono molte leggi che proteggono dalla discriminazione durante i colloqui di lavoro. Ci sono cose che non si possono chiedere e non si è tenuti a rivelare. Tuttavia, se qualcuno volesse saperne di più su di te senza violare la legge tutto ciò che deve fare è una ricerca online. Ci sono buone probabilità che potrebbe trovare più di ciò che desideri condividere.

Il tuo profilo online con le tue immagini, meme politici e commenti creano un punto di vista su chi sei e ciò che per te ha valore. Potrebbe non essere accurato, ma la gente trarrà conclusioni sulla base di ciò che vede. Questo può avere un impatto sui tuoi rapporti professionali e potenziali opportunità di business.

Questo è un altro problema. Il confine tra affari e vita privata sta diventando sempre più labile.

Oggi siamo collegati in modi che potrebbero non essere appropriati o professionali. Devo davvero vedere le foto della tua famiglia in vacanza o di quello che hai fatto a Natale? Ho bisogno di sapere le tue opinioni religiose e politiche?

I servizi professionali come LinkedIn sono ottimi perché separano il tuo profilo social di lavoro da quello personale. Tuttavia, vorrei aggiungere che LinkedIn sembra essere una fonte di alcune delle stesse sciocchezze che troverete in social network meno professionali. Quindi io non sono sicuro di come si evolverà.

Come trasformare questo problema in una cosa positiva:

  • Decidi come inquadrare la tua presenza online.
  • Crea account separati per le reti professionali e personali. Mantieni il tuo account personale privato ​​(o accetta che entri a far parte della tua personalità professionale).
  • Creati linee guida chiare su ciò che posti e su come rispondi.

In generale, i social media sono neutrali e controllati da ciò che si legge (e condivide) e da come si è connessi. Questo può essere positivo o negativo, o entrambi. La cosa principale è che si vede come uno strumento che consente di imparare di più sul settore, sul proprio lavoro, e permette di costruire una rete di contatti. E poi, naturalmente, fai attenzione a ciò che condividi, perchè in parte determina come vieni percepito.

Come stai usando i social media oggi? E come hanno cambiato il tuo modo di lavorare?

 

Clicca qui per la prima parte dell’articolo!

 

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.

Il post originale è disponibile qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top