Microlearning: il futuro del Corporate Learning – Prima parte

La tecnologia digitale consente la somministrazione di micro “lezioni” (dette microlearning) sul posto di lavoro in forma di piccoli eventi pertinenti. L’ubiquità della formazione sul posto di lavoro offre molti vantaggi. Questo articolo analizzerà questi aspetti fornendo scenari concettuali di implementazione della formazione in microlearning… uno sguardo sul possibile futuro dell’apprendimento e dello sviluppo aziendale.


Real Time Learning – l’apprendimento in tempo reale
Siamo consapevoli delle molte teorie e metodologie correnti in materia di formazione, ma sempre più sentiamo l’importanza dell’apprendimento informale. Il Real Time Learning fornisce le informazioni just-in-time, esattamente quando l’utente ne ha bisogno, molto spesso al di fuori della classe. Le informazioni sono presentate in piccole unità autonome per supportare rapidamente le conoscenze.

Questo concetto consente lo studio dei contenuti suddivisi in unità di apprendimento di piccole dimensioni in un contesto di lavoro, adattato all’utente specifico. Gli utenti possono accedere alla formazione nel bel mezzo del processo lavorativo; i contenuti, quindi, si adattano al contesto e al problema che il lavoratore deve risolvere. Pensiamo a chi lavora in un cantiere e ha necessità di accedere sul momento a delle informazioni di una formazione somministrata in precedenza.

Con il microlearning, il lavoratore potrà accedere a quello specifico pezzo di informazione, dal proprio smartphone, senza dover per forza accedere ai computer dell’aula studio aziendale. Successivamente, se un utente si confronterà nuovamente con lo stesso problema, il contenuto potrà essere facilmente consultato di nuovo, fino a quando non verrà appreso approfonditamente.

I contenuti della formazione microlearning sono progettati per consentire che siano facilmente compresi e assimilati in breve tempo dai lavoratori. Il corso, in questo caso, aiuta a risolvere un problema corrente, poichè consente l’eccellenza operativa, migliora l’efficienza e aiuta a ridurre i costi. Inoltre, consente l’auto-apprendimento, dà una sensazione di successo e rafforza la motivazione per ulteriori attività lavorative e di formazione. In un certo senso, dà potere e quindi è una nuova prospettiva sui processi di apprendimento in ambienti mediati. Il microlearning si sta sempe più diffondendo nell’ambito eLearning, sono esempi di microlearning: spiegazioni con testi brevi o sequenze video, immagini e schermate esplicative, training web-based. Anche app, quiz e giochi di apprendimento che sono comunemente usati sui dispositivi mobile (come smartphone e tablet) possono essere considerati una sorta di contenuto di microlearning.

Le soluzioni digitali possono funzionare contemporaneamente con più piattaforme e applicazioni o possono anche essere disponibili offline. Ad esempio, se un processo comporta la chiamata di un cliente, uno strumento digitale ricorderà al dipendente di farlo al momento opportuno. Un altro vantaggio dei sistemi digitali è che gli utenti possono interagire direttamente con l’help desk all’interno del software. Gli utenti dovranno semplicemente fare clic su “Help”, condividere con l’assistenza lo screenshot della schermata dove sono rimasti bloccati e ottenere le informazioni necessarie alla risoluzione della loro problematica, migliorando notevolmente l’efficienza nella risoluzione dei problemi dell’Help Desk.

È inoltre possibile implementare strumenti che consentono la condivisione della formazione fra colleghi e permette ai dipendenti di dare consigli, condividere esperienze, rispondere a richieste di aiuto dei propri pari, in modo che tutti possano trarre vantaggio dalle rispettive conoscenze. L’aiuto ricevuto dagli altri allievi ha l’effetto di ridurre il numero delle assistenze interne e incrementare la soddisfazione e la fiducia dei dipendenti nella gestione di software e processi aziendali.

Adattare il Microlearning al tuo ambiente aziendale
Il microlearning aiuta a potenziare le conoscenze degli studenti, passando da un modello di apprendimento “push” ad modello “pull”. I dipendenti possono beneficiare del microlearning accedendo alle informazioni rilevanti su richiesta per risolvere questioni urgenti. Il microlearning, come una diversa forma di acquisizione della conoscenza, può essere eseguito utilizzando le tecnologie digitali per la sua distribuzione, diventando un aspetto importante della motivazione dello studente e dei risultati dell’apprendimento.


All’interno di un ambiente digitale, il microlearning può supportare l’apprendimento cognitivo riducendo la retorica e il testo non necessario, fornendo esclusivamente contenuti mirati (specifici per il lavoro). Sappiamo che il microlearning, come una pedagogia, usa il supporto tecnologico per far lavorare il discente meno sulla formazione, e si basa sull’esecuzione di frequenti ripetizioni spaziali (ripassando frequentemente i materiali di formazione, applicazioni on-the-job, ecc.).

Usando la tecnologia digitale, siamo in grado di fornire un apprendimento di piccole dimensioni quando necessario per chiudere rapidamente le lacune di competenze e conoscenze. Sembra essere un approccio didattico ideale per molte situazioni perché le informazioni cambiano rapidamente e nuove tecnologie intelligenti possono fornire informazioni aggiornate su richiesta. Ciò aiuta a rendere più facile l’apprendimento per il personale, poiché l’utilizzo delle informazioni correnti, in particolare quelle che cambiano rapidamente, usano i micro contenuti come base per la costruzione della conoscenza.

Secondo il modello 70-20-10 i dipendenti assimilano fino all’80% del loro sapere sul posto di lavoro e attraverso altri canali informali (apprendimento sociale, tutoraggio, coaching, ecc.). L’implementazione della tecnologia per fornire questo approccio potrebbe avvantaggiare la funzione di formazione e sviluppo aziendale, che sfrutti queste tecniche elearning contemporanee considerando la pedagogia (come metodo di insegnamento), la tecnologia e le questioni relative alla gestione del cambiamento coinvolte.

 

Clicca qui per la seconda parte dell’articolo!

 

 

 

 

Traduzione autorizzata.  Fonte.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi o utilizza i tasti social in alto per condividerlo!

 

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top