Nell’articolo di oggi vi illustrerò tre consigli da mettere in atto all’inizio dello sviluppo di un corso elearning.

Determina le dimensioni dello Story

Molti corsi elearning hanno una proporzione di 4:3 o di 16:9. Tuttavia, non devi sentirti limitato a nessuno di questi rapporti. E se volessi qualcosa di più simile a un libro? O preferisce una slide di forma quadrata?

Qualsiasi sia la tua preferenza, determina le dimensioni e la risoluzione dello story prima di iniziare a lavorare sul corso.

Invece, quello che vediamo spesso, è che si inizia a lavorare ad un corso usando le impostazioni predefinite, successivamente, ad un certo punto del processo, è necessario cambiare le dimensioni e la risoluzione del corso. Questa decisione, presa in maniera tardiva, può risultare problematica perché quando si modificano le proporzioni della diapositiva il contenuto esistente potrebbe risultare distorto o richiedere moltissime modifiche per poterlo riallineare. Pertanto, è importante determinare le proporzioni del corso prima di aggiungere contenuti alle diapositive.

Scegli il template prima di creare il corso

Un altro processo comune è che l’autore del corso inizia a creare contenuti e successivamente desidera applicare un template. Tuttavia, i template sono costituiti da layout ed elementi tematici specifici. Se il contenuto creato dall’autore non inizia a essere mappato su un layout e sulle caratteristiche del tema, l’applicazione di un nuovo modello quando il processo di lavorazione è già iniziato, può causare problemi e richiedere molto lavoro extra.

Lo scopo di un template è guidare la progettazione e accelerare la produzione.

Prima di iniziare a lavorare sul corso, cura i tuoi contenuti e poi scegli un template appropriato al contesto del tuo corso e al tipo di contenuto. Poi, aggiungi i tuoi contenuti al template e successivamente apporta alcune semplici modifiche ai colori e ai caratteri del tema. Scegliere prima il modello farà sicuramente risparmiare tempo.

Imposta i colori e i font del tema

Generalmente, la maggior parte dei corsi elearning ha due parti fondamentali: intestazione e corpo. Non hai bisogno di 8 milioni di font nel tuo corso, due di solito vanno più che bene. Inoltre, molti tipi di font fanno parte di una famiglia di caratteri con diverse varianti in modo da potersela cavare con una sola famiglia di caratteri. Quindi basta determinare quale font viene utilizzato e quando.

Dopo aver scelto i font, impostane uno come carattere di intestazione nel tema e uno come corpo. In questo modo, se si desidera applicare un tema diverso, è possibile farlo facilmente. Se non utilizzi i caratteri del tema, per apportare modifiche è necessaria la modifica della diapositiva.

Lo stesso si può dire dei colori dei temi. Determinare i colori che si desidera utilizzare nel corso e quindi impostare tali colori nel tema. In questo modo ogni oggetto inserito avrà gli stessi colori del tema. E come con i caratteri, può essere scambiato all’istante.

Quando crei i colori del tema, rimani coerente nel modo in cui li usi, impostando sei colori di accento. A me, per esempio, piace usare il colore accento 1 come colore principale, mentre uso il colore di accento 2 (e talvolta il 3) come colori complementari. Non uso tutti e sei i colori, quindi non mi preoccupo di trovare sei colori per completare le opzioni di colore accento.

Il punto principale è che, indipendentemente dal modo in cui utilizzi le opzioni dei colori di accento, sii coerente nel modo in cui vengono utilizzati.

Usa questi tre suggerimenti prima di investire tempo nella creazione del contenuto. Ti farà risparmiare un sacco di tempo di produzione. E ti costringe a essere un po’ più attento nel modo in cui stai costruendo i tuoi corsi.

Hai altri suggerimenti di produzione dei corsi?

 

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann sul “Rapid E-Learning Blog”.

Il post originale è disponibile qui.

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...