Un rapido suggerimento per creare il contenuto di un corso e-learning

Un rapido suggerimento per sviluppare il contenuto del corso e-learning

The Rapid Elearning Blog

Corsi e-learning

Ecco un suggerimento rapido per te che crei corsi e-learning: come sviluppatore di training fungi da intermediario tra l’organizzazione che commissiona il corso e lo studente. In sostanza sei il ponte tra i due attori principali.

Non tutti i corsi e-learning richiedono l’apprendimento

Prima di continuare, precisiamo che non stiamo parlando di formazione compliance, la quale spesso non ha obiettivi di apprendimento specifici. Per spiegarci meglio, nella formazione sulla compliance l’organizzazione commissiona il corso per soddisfare determinati requisiti di conformità richiesti dall’autorità competente.

Di conseguenza, le persone che seguono il corso non lo seguiranno per raggiungere obiettivi specifici o di realizzazione personale, ma solo per ottemperare alla richiesta di requisiti obbligatori.

In questo senso, l’apprendimento non è necessariamente l’obiettivo primario. Non significa che non ci sia apprendimento, ma solo che l’obiettivo del training potrebbe non essere l’apprendimento di determinate skills.

Obiettivi di apprendimento basati sulle prestazioni

Supponiamo adesso di parlare di formazione Performance-Based in cui l’organizzazione mira a far raggiungere un determinato obiettivo o requisito allo studente ed egli stesso desidera mettere in pratica ciò che ha appreso per raggiungere l’obiettivo che l’organizzazione ha precedentemente fissato.

Come sviluppatore del corso, tu rappresenti di nuovo il ponte tra queste due parti. Devi creare un corso che soddisfi gli obiettivi dell’organizzazione e, allo stesso tempo, devi costruire un percorso che sia significativo e rilevante per la persona che lo segue.

Come si fa?

  • Metti al centro di tutto la consulenza riguardo le performance per riuscire a definire le reali esigenze formative
  • Individua obiettivi misurabili per il corso
  • Assicurati che gli obiettivi siano pertinenti e significativi per il discente

L’organizzazione (o il cliente) ha esigenze specifiche. Lo studente ha esigenze specifiche. Il tuo intervento deve mirare ad unire queste due, spesso diverse, esigenze. Cosa vuole fare l’organizzazione e di cosa hanno bisogno gli studenti?

Solitamente si incontra in primis il cliente per capire che cosa vuole e perché. È interessante anche sapere per quale motivo attualmente le esigenze del cliente non sono soddisfatte. Inoltre è consigliabile incontrare le persone che fruiranno della formazione (gli studenti). Cosa stanno facendo attualmente? Perché non sono in grado di raggiungere gli obiettivi richiesti? Di cosa hanno bisogno?

Spesso, si assiste ad una discrepanza tra le esigenze del cliente (l’organizzazione) ed il modo in cui il lavoro viene svolto nel mondo reale dai collaboratori. Essere un ponte tra le due parti ti aiuta a identificare questi problemi e a lavorare per risolverli.

Questo è un suggerimento semplice ma che spesso viene trascurato. Una cosa da evitare assolutamente è attingere semplicemente ai contenuti del cliente senza considerare il modo in cui questi vengono utilizzati dalla persona che deve apprenderli. Quando questo accade, si verifica che la formazione non è funzionale e non raggiunge gli obiettivi prefissati.

Nella tua esperienza, quali sono i modi in cui fai da ponte tra gli interessi del cliente e le esigenze di coloro che seguono i corsi elearning?

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di Tom Kuhlmann su “Rapid E-Learning Blog”.
Il post originale è disponibile qui.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

What's Your Reaction?
Exited
0
Happy
0
In love
0
Not happy
0
Not sure
0
View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

© MOSAICOELEARNING SRL  |  PIVA: 01638210888   |  PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY

Artwork: SiQuis.it

Scroll To Top