occhio
mosaico_learning_logo
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1
mosaico_logo_elearning
p11
Ecco il modo migliore per realizzare il peggior corso E-learning 1

Every day, our brains are bombarded by a barrage of notifications and an onslaught of information and new content to explore and learn Yet we're also subjected to a myriad of variables that distract us.

 

Key data on the use of mobile devices, the internet and social media provide some food for thought: having access to such vast amounts of different tools and information can lead to a strong feeling of cognitive disorientation.

 

There’s a reason for all of this.

What we call the attention curve is the short frame of time when our minds are physiologically able to concentrate on a certain topic and so are primed and ready for successful learning.

Attention sky rockets and peaks in about 7 minutes, and then begins to decrease.

 

Various cognitive psychology theories agree on one thing: if the cognitive load (i.e. the amount of information that our memory has to process within a certain period of time) is too high, it may use up the cognitive resources required to learn and become gridlocked.

 

In light of these studies and theories, this easybook provides some tips to help you learn in the best way possible, stress-free and enthusiastically.

 

With this book you’ll learn:
 

•    The inbuilt mechanisms of your brain that influence learning

•    How to manage cognitive load using two key tools: content segmentation and pacing

•    The 7Minutes solution, the cornerstones when it comes to accessible, micro and mobile online training.

CONTATTACI

Il Microlearning incontra i social media: l’accoppiata vincente per un apprendimento veloce e coinvolgente

2024-01-17 06:30

mosaicoelearning

Digital learning, Microlearning, elearning, social media, digital learning, microlearning, elearning industry, training online, microapprendimento,

Trend elearning

Per evitare inutili sovraccarichi di informazioni, microlearning e social sono la ricetta perfetta per una formazione rapida ed efficace. Scoprine i vantaggi

Il Microlearning incontra i social media: l’accoppiata vincente per un apprendimento veloce e coinvolgente

Immaginate un mondo che brulica di informazioni e che pullula di, beh, brevi soglie dell’attenzione: un mondo in cui la durata media dell'attenzione umana è di soli otto secondi, un secondo in meno dei nostri amici sottomarini, i pesci rossi. Ma ecco il colpo di scena: non è necessariamente un male. In un mondo in cui i tempi di attenzione delle persone si accorciano, i nostri cervelli stanno diventando molto bravi a recepire e comprendere rapidamente le informazioni. I social media ci hanno abituato a essere veloci ed efficienti nel trovare le risposte. Ecco il nostro duo dinamico: microlearning e social media. Sono la squadra dei sogni nel frenetico mondo dell'apprendimento. Immaginate il microapprendimento come briciole di saggezza, veloci, facili da digerire. Proprio ciò di cui l’utente moderno ha bisogno: una rapida dose di informazioni.

 

Dato che siamo abituati a sfrecciare tra gli aggiornamenti dei social media, premendo i pulsanti "mi piace" e immergendoci in un vortice di interazioni, vogliamo sempre più esperienze di apprendimento che si adattino a questo ritmo rapido. Il microapprendimento giunge proprio al momento giusto, dando agli studenti ciò di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno. In che modo questo duo dinamico può sconvolgere la scena dell'apprendimento? Vediamo come il microlearning e i social media si uniscono nella ricetta perfetta per un apprendimento rapido, coinvolgente ed efficace.

 

 

Che cos'è il microlearning?

 

Hai mai sentito parlare di microlearning? È il supereroe dei metodi di apprendimento, che fornisce briciole di saggezza super rilevanti, proprio quando se ne ha voglia. Dimentica le datate e noiose sessioni di apprendimento e i mostruosi manuali per i dipendenti. Il microlearning è il nuovo fenomeno dell'e-learning, che trasforma l'apprendimento in un'avventura dinamica e interattiva.
 

Preparati a dire addio ai workshop da incubo che durano giorni! Immagina invece di fare rifornimento di conoscenze attraverso piattaforme con microcontenuti divertenti, come Facebook, Twitter, YouTube e Google. È come se il tuo cervello si trovasse improvvisamente su delle coinvolgenti montagne russe dell’apprendimento: il tutto sarebbe veloce, divertente e totalmente adattato al ritmo frenetico della vita.

Il Microlearning incontra i social media: l’accoppiata vincente per un apprendimento veloce e coinvolgente

Vantaggi del microlearning

 

Nel campo dell'istruzione, le dimensioni non  sempre contano: è il metodo che fa la differenza. Preparati a scoprire come le lezioni compatte del microlearning aprano la strada a esperienze di ampio respiro e migliorino il modo in cui assorbiamo, conserviamo e applichiamo le conoscenze.

 

1. Permette agli studenti di afferrare i concetti in modo rapido e senza sforzo

 

La natura "a bocconcini" dei contenuti assicura che le informazioni siano presentate in porzioni gestibili, consentendo agli studenti di assorbire i concetti senza sentirsi sopraffatti. Questo approccio snello elimina le complessità inutili, rendendo il processo di apprendimento più efficiente e piacevole.

 

2. Aumenta la capacità di ricordare e richiamare le conoscenze

 

Invece di annegare in un mare di informazioni, il microlearning le serve in piccole porzioni. È come avere sempre a portata di mano piccoli e gustosi spuntini per nutrire il cervello. E indovina un po'? Il cervello li adora! Questo approccio aiuta a ricordare meglio le cose perché evita il sovraccarico. È anche un allenamento per la memoria: ogni piccola lezione serve a rafforzarla, come se fosse un muscolo. In questo modo, non solo si impara più velocemente, ma si diventa anche maestri nel ricordare senza sforzo ciò che si è imparato, quando se ne ha bisogno.

 

3. Stabilire il proprio ritmo di apprendimento

 

Piuttosto che attenersi a un ritmo fisso, gli utenti devono avere l'autonomia di progredire alla velocità che più si addice loro. Il microlearning offre un approccio personalizzato, che assicura di poter approfondire i concetti quando necessario, o di muoversi rapidamente su un terreno già noto. Significa avere un'esperienza di apprendimento fatta su misura, il cui ritmo è dettato dallo studente. Questa adattabilità non solo migliora la comprensione, ma si adegua perfettamente anche a diversi stili di apprendimento, rendendo il percorso formativo più accessibile e piacevole.

Il Microlearning incontra i social media: l’accoppiata vincente per un apprendimento veloce e coinvolgente

Il microlearning attraverso le piattaforme dei social media

 

Scommetto che non pensate di essere degli esperti del microlearning, vero? Preparatevi a una sorpresa, perché è probabile che abbiate fatto del microlearning senza nemmeno accorgervene! Ecco alcuni esempi quotidiani di microlearning in cui ci immergiamo praticamente tutti:

 

 

Piattaforme di condivisione video

 

Le piattaforme di condivisione video sono al centro della scena, ma sono gli eroi non celebrati nel mondo del microlearning. Tra queste, YouTube è il fuoriclasse della genialità in pillole. Immagina di scorrere casualmente nella piattaforma alla ricerca degli ultimi video di gatti (ci siamo passati tutti) e all'improvviso, boom! Ti imbatti in un breve tutorial su come padroneggiare le scorciatoie di Excel. In un batter d'occhio, hai sperimentato il microapprendimento nel migliore dei modi. Queste piattaforme social sono scrigni che contengono lezioni rapide e coinvolgenti, che si sposano perfettamente con il nostro girovagare sui social media.

 

Piattaforme di condivisione di foto

 

Le piattaforme di condivisione di foto sono diventate strumenti integrali di microapprendimento sui social media, offrendo un modo dinamico e coinvolgente di trasmettere informazioni. Prendiamo ad esempio Instagram. Al di là della sua funzione primaria di condivisione di foto, Instagram si è evoluto in un hub di microlearning in cui gli utenti condividono contenuti educativi in pillole. Attraverso immagini visivamente accattivanti e didascalie concise, gli utenti possono assorbire le informazioni in modo rapido ed efficace.
 

Che si tratti di un tutorial passo-passo su una nuova abilità, di una notizia veloce di scienza o di storia o di un consiglio per l'apprendimento di una lingua, il formato di Instagram incoraggia la trasmissione di conoscenze mirate in un modo che si allinea ai principi del microlearning. Scorrere il feed diventa un'esperienza arricchente, con ogni post che offre una piccola ma preziosa pepita di informazione.

Il Microlearning incontra i social media: l’accoppiata vincente per un apprendimento veloce e coinvolgente

Piattaforme di networking

 

Le piattaforme di networking fungono da centri di microlearning, trasformando l'atto di connettersi con i professionisti in un'esperienza formativa. Consideriamo LinkedIn, una piattaforma tradizionalmente associata al networking professionale. Al di là delle sue funzioni di ricerca di lavoro e di reclutamento, LinkedIn è diventato una ricca fonte di contenuti di microlearning.

Gli utenti condividono approfondimenti, aggiornamenti di settore e lezioni rapide che contribuiscono allo sviluppo continuo di competenze e conoscenze. Il feed della piattaforma funge da flusso di microapprendimento personalizzato, in cui i professionisti possono assorbire rapidamente informazioni preziose in post di dimensioni ridotte, migliorando le proprie competenze e rimanendo al passo con le tendenze del settore. È come avere una rete virtuale di mentori a portata di mano, che offre perle di saggezza facilmente incorporabili nel proprio kit di strumenti professionali.

 

Piattaforme di microblogging

 

Le piattaforme di microblogging offrono informazioni rapide e concise, perfette per la formazione in movimento. Prendiamo ad esempio Twitter. Al di là del suo ruolo di piattaforma di social networking, Twitter si è evoluto in uno spazio dinamico per il microapprendimento, dove gli utenti condividono pezzi di conoscenza sotto forma di tweet. Il limite di 280 caratteri incoraggia la brevità e la concentrazione, rendendolo un mezzo ideale per trasmettere lezioni, consigli e approfondimenti succinti. Gli studenti possono seguire esperti del settore, educatori e leader di pensiero per ricevere un flusso continuo di informazioni, trasformando il loro feed in un programma di microlearning personalizzato.

 

 

 

Traduzione autorizzata tratta dal post originale di “eLearning Industry”.

 

Il post originale è disponibile qui

 

 

Conclusione


Le piattaforme di microblogging offrono informazioni rapide e concise, perfette per la formazione in movimento. Prendiamo ad esempio Twitter. Al di là del suo ruolo di piattaforma di social networking, Twitter si è evoluto in uno spazio dinamico per il microapprendimento, dove gli utenti condividono pezzi di conoscenza sotto forma di tweet. Il limite di 280 caratteri incoraggia la brevità e la concentrazione, rendendolo un mezzo ideale per trasmettere lezioni, consigli e approfondimenti succinti. Gli studenti possono seguire esperti del settore, educatori e leader di pensiero per ricevere un flusso continuo di informazioni, trasformando il loro feed in un programma di microlearning personalizzato.

 


Ti è piaciuto questo articolo? Segnalalo ai tuoi colleghi!

 

Articulate

Per acquistare o ricevere informazioni sui prodotti Articulate articulate@mosaicoelearning.it
 

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

Digital Learning

Per richiedere un preventivo su corsi o servizi corsi@mosaicoelearning.it

MOSAICOELEARNING SRL 
VIA DEL MELOGRANO, 77

97100 RAGUSA RG

C.F./P.IVA: 01638210888

09321855211 – 3348437664

DPO

Per qualunque informazione e/o segnalazione riguardante la privacy e la protezione dei dati personali dpo@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Assistenza

Per richiedere assistenza o segnalare malfunzionamenti assistenza@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

Training

Per ricevere informazioni sulle attività di training in aula o online training@mosaicoelearning.it
 

risorsa 13

facebook
instagram
twitter
linkedin

www.mosaicoelearning.it @ All Right Reserved 2022 - Sito Realizzato da Flazio Experience

PRIVACY POLICY  |  COOKIE POLICY | MODELLO ESERCIZIO DEI DIRITTI

k2.svg
k1.svg
k4.svg
p2.svg
k5.svg
k3.svg
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder